Luce alle vostre idee

STORIA

La Guido Raffaello nasce nel 1967 e si distingue immediatamente nel mercato dell’illuminazione per l’accuratezza con cui sono finiti i prodotti, realizzati su richiesta dei clienti, ma considerati come creazioni proprie, quindi con tutta la cura e l’attenzione che si pone in una propria “creatura”.

I fondatori Luciana e Guido hanno scelto la difficoltà di un percorso di crescita, che non ha mai considerato il prezzo come un’arma vincente per imporsi sul mercato, da sempre convinti che sul medio/lungo termine, è la qualità che paga e che il detto “chi più spende, meno spende” è frutto di saggezza, contrapposta ad un consumismo, che invece preferisce prodotti usa e getta.

Accettare la definizione: “Raffaello, i paralumi più cari del mondo” non come una critica, ma come una sfida da vincere, ha dimostrato che quella sfida si poteva vincere, non certo per una voglia di apparenza, ma puntando all’obiettivo di una qualità senza compromessi.

Tutto ciò non significa sprecare risorse inutilmente o far pagare ai clienti i propri errori di gestione, o una penale sulla qualità, quindi l’azienda ha scelto la strada della gestione per la qualità, applicando in pieno i criteri dell’ISO 9001, ma rifiutandone le inutili etichette.

La Guido Raffaello non punta certo ai prodotti più cari del mondo, ma alla massima qualità e prestazione, che devono essere remunerati nel modo corretto, perché non potendo accontentare i desideri di tutti, è meglio decidere a quale mercato ci si rivolge, e noi puntiamo ad un mercato che non ama i compromessi, quando si parla di qualità.

Negli ultimi anni la Guido Raffaello, dopo aver superato praticamente indenne la crisi mondiale, ha dovuto superare quella interna ben più grave, dovuta alla scomparsa del fondatore ed al ritiro della moglie e tale superamento è stato possibile grazie alle solide basi, che erano state create dalla lungimiranza dei due fondatori.

La gestione dinamica ed efficace si basa sul coinvolgimento diretto delle risorse umane, che sono impegnate a tutti i livelli, non solo nella propria attività specifica, ma nell’affrontare e rispondere positivamente alle richieste provenienti dai clienti.

La soddisfazione dei clienti non è uno slogan, ma il nostro lavoro quotidiano.

guido-luciana